0,00 €

Nessun prodotto nel carrello.

0,00 €

Nessun prodotto nel carrello.

Sala StampaLe strategie antagoniste di Italia e Francia nel Mediterraneo...

Le strategie antagoniste di Italia e Francia nel Mediterraneo (e in Libia)

-

Come spesso succede nelle questioni del “grande medioriente”, il conflitto libico non è certo un confronto bianco-nero, quanto piuttosto una gradazione di grigi che spesso mutano tonalità e colore

Per molto meno, nel confronto – ancora non apertamente militare – in Venezuela tra governo e opposizione, si parla senza tema di esagerare di guerra fredda tra Stati Uniti e Russia, potenze che si competono l’influenza sul paese latino-americano: invece in Libia, dove due paesi amici e fondatori dell’Unione europea, la Francia e l’Italia, risultano supportare due schieramenti in guerra tra loro, si parla solamente di crisi libica. Come mai?

LEGGI L’ARTICOLO

Corsi Online

Articoli Correlati

Biden the Realist

President Joe Biden was supposed to return U.S. foreign policy to its pre-Trump path. A septuagenarian with a half...

Insurgency is easier than governing: the future of the taliban in Afghanistan

With the fall of President Ashraf Ghani’s government and the withdrawal of U.S. and NATO forces, most of Afghanistan...

Biden, tornando a casa

Il ritiro dall'Afghanistan degli Stati Uniti e i timori di Ucraina e Taiwan, di essere lasciate sole davanti all'influenza...

Afghanistan Hasn’t Damaged U.S. Credibility

As predictable as the sunrise, a chorus of reflexive hard-liners, opportunistic foreign adversaries, and even some usually sensible commentators...