0,00 €

Nessun prodotto nel carrello.

0,00 €

Nessun prodotto nel carrello.

Sala StampaMacron d’Arabia, le cinque mosse della Francia in Medio...

Macron d’Arabia, le cinque mosse della Francia in Medio Oriente

-

Negli ultimi sei mesi Parigi è tornata a essere il crocevia della politica estera europea in Medio Oriente e nel Maghreb. Dall’incontro a La Celle-Saint-Cloud tra al-Serraj e il comandante Haftar, al vertice euro-africano in Costa d’Avorio sulla situazione dei migranti vittime di tratta, fino alla firma di nuovi accordi economici con il Qatar e all’intervento nella crisi libanese, l’attivismo francese si è arricchito dell’approccio freddo e ambivalente del presidente Macron. Quest’ultimo, senza esplorare nuovi percorsi e modalità, ha solo in parte ridefinito i rapporti con alcuni Paesi del quadrante mediorientale, mantenendo la propria politica estera nel solco della più consolidata tradizione francese.

LEGGI L’ARTICOLO

Corsi Online

Articoli Correlati

Biden the Realist

President Joe Biden was supposed to return U.S. foreign policy to its pre-Trump path. A septuagenarian with a half...

Insurgency is easier than governing: the future of the taliban in Afghanistan

With the fall of President Ashraf Ghani’s government and the withdrawal of U.S. and NATO forces, most of Afghanistan...

Biden, tornando a casa

Il ritiro dall'Afghanistan degli Stati Uniti e i timori di Ucraina e Taiwan, di essere lasciate sole davanti all'influenza...

Afghanistan Hasn’t Damaged U.S. Credibility

As predictable as the sunrise, a chorus of reflexive hard-liners, opportunistic foreign adversaries, and even some usually sensible commentators...