0,00 €

Nessun prodotto nel carrello.

0,00 €

Nessun prodotto nel carrello.

Sala StampaI Mondiali li ha già vinti Putin

I Mondiali li ha già vinti Putin

-

La battuta è famosa e oggi potremmo modificarla così: “Il calcio è uno sport che si gioca undici contro undici e alla fine… vince Putin!”.

I Mondiali di calcio che stanno per cominciare in Russia, infatti, sono un ottimo affare politico per il presidente Vladimir Putin. Il capo del Cremlino può mostrare ai suoi concittadini e al resto del mondo che, lungi dall’essere isolato, è capace di organizzare un evento sportivo planetario e sfoggiare un volto (più) sorridente, facendo dimenticare gli aspetti meno edificanti del regime.

Fino a poche settimane fa, dopo il caso Skripal (l’ex agente russo vittima di un attentato con armi chimiche a Salisbury, nel Regno Unito), circolavano minacce di un boicottaggio dei Mondiali. Di recente l’ostilità nei confronti di Mosca era stata rafforzata dalle accuse rivolte alla Russia da una commissione d’inchiesta internazionale sul disastro aereo del volo MH17 della Malaysia Airlines nei cieli dell’Ucraina nel 2014.

Eppure, l’unico risultato di queste minacce è stato l’annuncio da parte di diverse capitali occidentali dell’assenza di una rappresentanza politica in occasione dell’inaugurazione dei campionati del mondo a Mosca, a cominciare dal principe Carlo, che avrebbe dovuto rappresentare il Regno Unito. Nei corridoi del Cremlino, probabilmente, c’è stata più di una risata.

LEGGI L’ARTICOLO

Corsi Online

Articoli Correlati

Biden the Realist

President Joe Biden was supposed to return U.S. foreign policy to its pre-Trump path. A septuagenarian with a half...

Insurgency is easier than governing: the future of the taliban in Afghanistan

With the fall of President Ashraf Ghani’s government and the withdrawal of U.S. and NATO forces, most of Afghanistan...

Biden, tornando a casa

Il ritiro dall'Afghanistan degli Stati Uniti e i timori di Ucraina e Taiwan, di essere lasciate sole davanti all'influenza...

Afghanistan Hasn’t Damaged U.S. Credibility

As predictable as the sunrise, a chorus of reflexive hard-liners, opportunistic foreign adversaries, and even some usually sensible commentators...