0,00 €

Nessun prodotto nel carrello.

0,00 €

Nessun prodotto nel carrello.

Sala StampaTigri con le ali. La politica di difesa post-maoista...

Tigri con le ali. La politica di difesa post-maoista e l’arma nucleare

-

A partire dalla morte di Mao Zedong nel 1976 la Cina sperimentò una trasformazione epocale. La fazione denghista in ascesa, oltre ad integrare elementi di mercato e di commercio estero nell’economia socialista nazionale, propugnò una “transizione strategica” che in ambito militare comportò il passaggio da una dottrina militare maoista di “guerra popolare” ad una di “guerra popolare in condizioni moderne” e, poi, di “guerra locale”. Il lavoro analizza, pertanto, come questa storica transizione politico-strategica abbia influenzato la politica nucleare di Pechino tra il 1976 e il 1985 e quali siano stati in questo settore gli elementi più importanti di continuità o di discontinuità con il passato maoista.

COMPRA IL LIBRO

Corsi Online

Articoli Correlati

US claims Russia planning ‘false-flag’ operation to justify Ukraine invasion

The US has alleged Russia has already positioned saboteurs in Ukraine to carry out a “false flag” operation to use as...

Gli incontri tra NATO e Russia sull’Ucraina potrebbero non essere un fallimento

Quando il 9 febbraio del 1990 James Arthur Baker, segretario di Stato degli Stati Uniti d’America, visitò Mosca per...

Salami Tactics: Faits Accomplis and International Expansion in the Shadow of Major War

Salami tactics offer an attractive option for expansionist powers in the shadow of major war — using repetitive, limited...

Joint Statement on Libyan Election Process

The text of the following statement was released by the Governments of the United States of America, France, Germany,...