0,00 €

Nessun prodotto nel carrello.

0,00 €

Nessun prodotto nel carrello.

TematicheItalia ed EuropaNuovi orizzonti di sviluppo spirituale

Nuovi orizzonti di sviluppo spirituale

-

Dall’inizio di quest’anno, il presidente Nursultan Nazarbayev ha presentato tre ampie iniziative per un ulteriore sviluppo a tutto tondo dello Stato e della Società, ed in particolare: la riforma costituzionale, il messaggio al popolo: “La terza modernizzazione del Kazakhstan: la competitività globale” e l’articolo che richiama alla rinascita spirituale e alla costruzione di una nazione unita: “Guardando al futuro: ammodernamento della coscienza pubblica”. Il programma della modernizzazione spirituale del capo dello Stato è la base ideologica della modernizzazione  economica e tecnologica del Kazakhstan nell’epoca controversa di sconvolgimenti, cataclismi, ma anche di progresso e sviluppo.

Nell’articolo Il Presidente ha illustrato i progetti legati allo sviluppo del mondo spirituale di ogni cittadino del Kazakhstan con i paradigmi di processi della coscienza sociale globale, regionale e nazionale che avvengono in tre dimensioni: passato, presente e futuro. Questo è una costruzione complessa e a multilivello che connette generazioni e crea la continuità, preservando il codice nazionale.

Il primo livello è un passato storico comune. Il secondo è la coscienza nazionale, lo spirito nazionale che riempie e ispira la gente a creare e creare. Il terzo livello è il contesto culturale e civile. Il Kazakhstan fa parte della cultura turca, è alla giunzione dei mondi turchi e slavi, musulmani e cristiani. Il quarto livello è il pensiero globale e la visione strategica. Il Kazakhstan è il centro dell’Eurasia. Così, le iniziative del presidente dirette alla preservazione della pace hanno ricevuto il sostegno della comunità internazionale.

Il Manifesto del presedente: “La Pace nel XXI secolo” è diventato un documento che simbolizza la missione di mantenimento della pace del Kazakhstan nella dimensione globale. Il quinto livello è la vera pratica di costruire lo stato attuale, assicurandone l’integrità, la continuità e lo sviluppo evolutivo, basata sulle tecnologie del futuro. Tutti questi livelli, insieme costituiscono una matrice moderna del codice nazionale, che comprende il concetto: ” la nostra casa comune è il Kazakhstan nel suo status giuridico e statale”.

I diritti uguali dei cittadini a prescindere dalla provenienza etnica, un nucleo comune culturale, territoriale, storico e civile che rappresenta il popolo kazako, la conservazione della diversità etnica e religiosa nel formato di una sola nazione, la creazione di uguali opportunità di partenza per auto-realizzazione dei tutti cittadini nell’ambito d’istruzione, d’economia, politica, nell’ambito sociale, culturale, sportivo e scientifico. Il mondo globale moderno è all’orlo di nuovi cambiamenti, connessi con le conseguenze della profonda crisi economica e maggiore concorrenza. La questione dell’entrata del Kazakhstan tra i trenta paesi più sviluppati del mondo è determinata dalla stabilità dello Stato nel contesto economico, sociale e politico.

Ma la questione più importante è la coscienza pubblica, il cui cambiamento determina le opportunità odierne per il futuro della nazione. La Repubblica del Kazakhstan è diventata un membro pieno della comunità internazionale, ha creato le proprie istituzioni dello Stato e dell’Amministrazione, ha conservato le tradizioni e la cultura del suo popolo. La politica della comprensione interetnica reciproca è stata la base per l’attuazione delle riforme economiche, sociali e politiche del Paese.

Il contesto culturale e di civiltà della modernizzazione della coscienza pubblica del Kazakhstan moderno si basa sulle idee dell’umanesimo, l’unità e tolleranza nella tradizione kazaka, che oggi sono costruiti in una politica coerente  del Presidente Nursultan Nazarbayev, basata sulla fiducia, la sicurezza, cultura della pace e l’armonia. Gli istituti dell’Assemblea del Popolo del Kazakhstan, il Congresso dei leader delle religioni mondiali e tradizionali, l’EXPO 2017, portano i codici chiave della cultura storica della Stato e dell’identità nazionale, mostrando al mondo l’immagine dello Stato come una nazione unificata, finalizzata alla costruzione di un mondo creativo, aperto, razionale e senza conflitti.

I progetti “Tugan jer”, “La Geografia sacrale del Kazakhstan”, “100 nuovi nomi del Kazakhstan”, “La cultura del Kazakhstan nel mondo globale” aprono nuove dimensioni della cultura spirituale, della sostenibilità, della competitività, del pragmatismo dei kazakistani, contribuiscono all’apertura della coscienza.

Naturalmente, la modernità è una nuova sfida. La valutazione e le prospettive del futuro dipendono in larga misura dalla risposta che oggi abbiamo come nazione come un singolo organismo socio-storico, come uno stato e un popolo forti. Sono fiducioso che i nuovi compiti su larga scala di modernizzazione della coscienza pubblica apriranno nuovi orizzonti allo sviluppo spirituale per il nostro popolo.

Articolo a firma dell’Ambasciatore della Repubblica del Kazakhstan in Italia S.E. Sergey Nurtayev

 

Corsi Online

Articoli Correlati

L’Azerbaigian nel trentennale dell’indipendenza: la politica estera e le relazioni con l’Italia

Il 18 ottobre di quest’anno ricorre il trentennale dell’indipendenza dell’Azerbaigian. Dal caos politico ed economico seguito alla dissoluzione dell’URSS,...

Polexit, spettro di una democrazia illiberale

La recente sentenza della Corte costituzionale polacca riaccende il dibattito sui rapporti tra stati membri e Unione Europea, sfilacciatisi...

Resilienza italiana. Ripartire dagli investimenti nei settori che contano: difesa e industria della difesa

L’Italia è un Paese fortemente integrato nell’economia globale e come tale risente di ciò che accade fuori, sia ai...

The EU Parliament resolution as a framework towards China

On September 16th the European Union (EU) parliament published an 18-page resolution on a new EU-China strategy. Quite aptly,...